Col corpo capisco (#1-#2)

Produzione a cura della coreografa italiana Adriana Borriello (co-fondatrice della compagnia belga Rosas)  in collaborazione con il compositore Roberto Paci Dalò

COL CORPO CAPISCO #1 

La creazione  è stata presentata al pubblico per la prima volta sotto forma di ” #1 Studio” il 1 agosto 2015 nell’ambito del Festival Orizzonti di Chiusi  (Toscana). Il debutto ufficiale si è tenuto l’ 8 dicembre 2015 a Cesena all’interno del Màntica Festival – Socìetas Raffaello Sanzio– . Il progetto è attualmente in tour in tutta Italia.

Oggetto della creazione, cominciata nell’inverno 2015, è la trasmissione: di conoscenza, di strumenti, di modi e di visioni, di esperienze da corpo a corpo evidenziando meccanismi e alchimie, giocando all’ interno della lingua del corpo, con le sue regole, i suoi peculiari modi di comprensione/percezione, tra azione e reazione, attraverso il sentire/capire. Agire e osservare, infine essere com-mosso (nel suo senso etimologico) dal muoversi dell’altro, e così viaggiare in diversi stati della presenza, per empatica risonanza.

La musica è interlocutore fondamentale e fondante: è l’altra faccia della stessa medaglia, movimento che si ascolta, forme del tempo-spazio visibili nell’ incontro coi corpi e nell’ articolazione delle relazioni possibili.


Production by the italian choreographer Adriana Borriello in collaboration with the music composer Roberto Paci Dalò.

The creation was presented for the first time to the public in form of “Studio” August 1, 2015 as part of the Festival Horizons of Chiusi (Tuscany). The official debut took place in December 8, 2015 in Cesena within the Mantica Festival – Societas Raffaello Sanzio. The project is currently on tour throughout Italy.
The subject of the creation is the “transmission”: knowledge, tools, ways and visions, experiences melee highlighting mechanisms and alchemy, playing all inside of the body language, with its own rules , its peculiar ways of understanding / perception, between action and reaction, through feeling / understanding. Act and looking finally moved from moving another, and thus travel to different states of presence, empathic resonance.

Music is fundamental and founding partner: is the other side of the same coin, motion hearing, visible forms of time-space in encounter with the bodies and in articulation of possible relationships.


Coreografia
Adriana Borriello

Con
Adriana Borriello, Donatella Morrone, Ilenia Romano

Musiche 
Roberto Paci Dalò

Produzione
Compagnia Atacama

Co-produzione
Orizzonti Festival, Giardini Pensili, Spazio Aereo Venezia

 

 

 

 

 

 


 

Col corpo capisco #2

Nell’ambito della Biennale Danza 2016 diretta da Virgilio Sieni, debutta il nuovo lavoro coreografico di Adriana Borriello Col Corpo Capisco #2, secondo movimento del più ampio percorso Col Corpo Capisco, basato sui modi di trasmissione nella pratica del linguaggio del movimento e sul principio di tema e variazione.

Il primo movimento  costituisce la partitura originaria che raccoglie i fondamenti della pratica e funge da tema.
Col Corpo Capisco #2 è la prima variazione generata dalla “visita” di una quarta interprete che, nel confrontarsi con i principi e la scrittura coreografica del tema, apre a nuovi quesiti e obbliga ad una ri-generazione e ri-scrittura della partitura coreografico-musicale originaria. Qui la danza è atto che contiene la sua contemplazione, creatore che contiene il ricettore, e viceversa; qui il corpo è sostanza elementare che si manifesta in forme visive e sonore come timbro e risonanza della materia.

As part of the Biennale Danza 2016 directed by Virgilio Sieni, debuts the new choreographic work of Adriana Borriello Col Corpo Capisco # 2, the second movement of the broader path Col Corpo Capisco, based on modes of transmission in the practice of the language of movement and the principle of “theme and variation”.

The first movement is the original score that brings together the fundamentals of the practice and serves as a theme. Col Corpo Capisco# 2 is the first change resulting from the “visit” of a fourth interpreter who, in dealing with the principles and choreographic writing of the theme, opens up new questions and requires a re-generation and re-writing of the original choreographic score. Here dance is act that contains its contemplation, creator containing the receptor, and vice versa; here the body is elementary substance that manifests itself in sound and visual forms such as timbre and resonance of matter.


 

Coreografia
Adriana Borriello

Con
Adriana Borriello, Donatella Morrone, Ilenia Romano, Cinzia Sità

Musiche 
Roberto Paci Dalò

Disegno luci
Marciano Rizzo

Produzione
Compagnia Adriana Borriello , Compagnia Atacama ( con il contributo di MiBACT)

Co-produzione
Spazio Aereo Venezia

Costumi
Morfosis

 

 

 

Advertisements
%d bloggers like this: