Prima poligrafia per Corpo

Primo lavoro tradotto in forma coreografica, è “manifesto” del  Progetto di Ricerca “Punto, Linea, Superficie”. Mette in scena l’indagine, attraverso il corpo, sul primo elemento d’analisi: il Punto. Appartiene alla serie di Studi sviluppati e contenuti nel I Capitolo, dove considero l’elemento come codice parametrico intelligibile.

“E’ come un pezzo di ghiaccio entro cui brucia una fiamma”(W.Kandinsky).

Questo lavoro coreografico fonda le sue radici in “Punto, linea, superficie” di Kandinsky. Individuando nelle proprietà intrinseche al Punto (fissità, tensione, vibrazione, concentricità e altro) il motore del processo creativo, emerge il concetto di scomposizione dell’elemento che orienta e nutre istantaneamente la composizione.
Il punto geometrico, visibile, atto in potenza, multiforme, non ancora pratico-funzionale resta,nell’ iter coreografico, all’interno della sua grandezza fisica, marcando uno spazio dall’/all’interno, ponendo le basi imprescindibili per gli Studi sul Punto successivi.

“…sono vòlto verso me stesso, lì dove ritorno ogni volta. Io, punto morto, mi trasformo continuamente in essere vivente.” – estratto da Preghiera del Punto / D. Morrone –


First work translated into choreographic form, is the “manifesto” of the Research Project “Point, Linea, Superficie”. Is the investigation through the body on the first element of research analysis: the Point. It belongs to the series of Studies developed and contained in the Chapter I, where the element is considered as intelligible parametric code.

“It’s like a piece of ice in which a flame burns” (W.Kandinsky).

This choreographic work is based on Kandinsky’s “Point, Line, Surface”. By identifying in Point’s intrinsic properties (fixity, tension, vibration, concentricity) the motor of the creative process, the concept of decomposition of the element that instantly orients and nourishes the composition emerges. The geometric point, visible, act in power, multiform, not yet practical-functional, remains, in the choreographic process, within its physical greatness, marking a space from / within, setting the essential foundations for next studies.

… I am turned towards myself, where I return every time, I, deadlocked, constantly transform myself into a living being.” – Extract from Point’s Prayer / D.Morrone –


Studi sul Punto: Prima poligrafia per Corpo
[ I Capitolo/Studi sul Punto – Il segno, codice parametrico intelligibile]

Concept e Coreografia  Donatella Morrone

Interpreti  Donatella Morrone, Elisa D’Amico, Ilaria Quaglia

Suond Design  Camilla Pisani

Support to the artistic research  Workspace RicercaX_research & dramaturgy,  Anghiari Dance Hub, START/Interno 5

Thanks to  Carlotta Scioldo, Erika Di Crescenzo, Marco Berrettini, Doriana Crema, Cinzia Sità, Andrea Macchia, Diego De Rienzo

Prima poligrafia per corpo

pic.@irene occhiato

 

 

%d bloggers like this: